• Home
  • Ascetica Archeosofica

Ascetica Archeosofica

Chi pratica l’ascetismo è l’asceta, cioè chiunque si dedichi all’Ascesi, che vuol dire: esercizio, regola di vita atta a raggiungere la soppressione o il pieno assoluto dominio delle passioni, dei desideri, delle tendenze sensibili, e ottenere quella purificazione dell’anima (catarsi) che permette di donarsi interamente alla vita spirituale e contemplativa, per avviarsi all’unione mistica con la divinità. Poiché la persona umana è composta di materia organica e spirito, gli esercizi sono necessariamente corporali e spirituali.
L’Ascetica archeosofica è qualche cosa in più delle ascetiche in generale, perché conduce l’Uomo oltre gli stati mistici che si limitano alla contemplazione di Dio: spinge agli stati iniziatici e perciò di vera saldatura con il Creatore.
L’Ascetica archeosofica è la premessa necessaria per creare gli strumenti per uno sviluppo di quelle risorse naturali della persona umana adatte a farci realizzare il salto qualitativo per cui è possibile andare oltre alla condizione umana, sorretti dalla grazia che rende attuabile il detto del Maestro: “… il regno dei cieli è preso a forza ed i violenti se ne impadroniscono…” (Matteo,11:12).
 
dal capitolo “ASCETICA ARCHEOSOFICA E PREMESSA ALLA SCIENZA DELLA RESPIRAZIONE”

Copyright 2017 © Archeosofica, Scuola Esoterica di Alta Iniziazione.