• Home
  • Bio-energia e i canali energetici

Bio-energia e i canali energetici

Passeremo in rassegna alcuni aspetti dell’anatomia occulta dell’uomo, massimamente per utilizzarli nella pratica ascetica. Certo sappiamo che il nostro organismo vive assorbendo dall’ambiente e dal cosmo la così detta bio-energia, diffusa nell’aria, nei cibi, nell’acqua, negli elementi ed emanata dal sole. La bio-energia circola in numerosi condotti o tubi di materia eterica che somigliano ad una rete arteriosa.
Il colore di questa energia è rosa. Fra questi condotti tre sono della massima importanza: il Midollare che compenetra l’asse cerebrospinale dal perineo all’incontro della sutura lamboidea e sagittale del cranio; il Serpentino lunare del lato sinistro, di colore pallido, polarmente negativo; il Serpentino solare del lato destro, colore rosso, polarmente positivo.
Lungo il tubo energetico del Midollo vi sono collegati delle specie di imbuti, delle turbine in rotazione che assorbono bio-energia e ne espellono. Sono i “Centri psichici” in rapporto ad un plesso nervoso, ad una ghiandola ormonica e a determinate facoltà psichiche e parapsichiche. I Centri e le arterie di materia sottile ove circola la bio-energia, trovano riscontro nei Chakras e le Nâdis indù, nei serpenti del Caduceo di Ermete, nelle “Corone” ermetico-alchimistiche, nei Sefiroti della Kabbalà.
Il Serpentino lunare parte dal Centro basale ove risiede la Potenza Ignea, di forma triangolare con vertice in alto nell’uomo e con vertice in basso per la donna, e arriva alla narice sinistra dopo aver incontrato serpeggiando ben quattro volte il tubo Midollare e l’ultima volta sotto il Centro frontale alla radice del naso.
Il Serpentino solare inizia sempre, come il “Serpentino lunare“, dal Centro base o sacrale, ma da destra, percorrendo a serpente un tragitto verso la testa ora a sinistra ora a destra, intersecando il condotto centrale cerebro-spinale per arrivare alla narice destra.
Il canale midollare (cerebro-spinale) o centrale, è situato al centro della colonna vertebrale in entrambi i sessi, ma la polarità dei Serpentini è invertita nella donna: il Serpentino lunare parte da destra e arriva alla narice destra; il Serpentino solare parte da sinistra e arriva alla narice sinistra. In questi Serpentini corrono gli atomi colorati di bio-energia (prâna conosciuto dai praticanti di Yoga).
La bio-energia è dunque positiva e negativa, ed ha una funzione di primo piano nella respirazione bio-energetica normale, in quella ascetica e nella respirazione fetale. Durante gli esercizi archeosofici, queste correnti bio-energetiche dovranno essere modificate, sospese, potenziate, rallentate a seconda dei risultati da ottenere. La vita e la morte, il salire o il discendere sono connessi con la bio-energia. Per esempio, quando si deve risvegliare la “Potenza Ignea” per farla salire dentro e sempre più in alto nel canale cerebro-spinale, si deve bloccare l’andare e il venire delle correnti normali bioenergetiche dei due serpentini. Il passaggio del “Fuoco della Creazione“, cioè della Potenza Ignea, la Eva immanente, accende in noi dal Centro base della colonna vertebrale gli altri sei Centri di forza che erano assopiti, quasi inesistenti o debolmente svelati sia dagli strumenti cosmoionici, sia dall’investigazione chiaroveggente. Ogni Centro stimolato dalla “Potenza Ignea” è come un’antenna spirituale che vede, capta tutto ciò che fa parte del piano che le corrisponde. Insomma, per ogni Centro vi è in cielo, un piano cosmico.

dal capitolo “LO STATO DI ANDROGINO METAFISIOLOGIA, POLI DELLA COSCIENZA E POTENZA IGNEA.”

Copyright 2017 © Archeosofica, Scuola Esoterica di Alta Iniziazione.