• Home
  • Direzione dell’Energia Vitale

Direzione dell’Energia Vitale

L’attenzione, la concentrazione, la meditazione e la visualizzazione dell’energia vitale costituiscono l’unica via possibile per assorbire e proiettare questa energia, conosciuta e nominata in diversi modi: ad esempio, prana dagli indiani. Ritmate il respiro per qualche tempo fino a quando avete la percezione che si sia ben stabilito, poi avvicinate le mani alle parti malate del paziente, appoggiandole leggermente.
Tenete fissa nella mente l’immagine di assorbimento dolce della vitalità spaziale, per trasferirla nelle parti od organi malati e liberarli dalla malattia. Di pari passo, continuate a respirare ritmicamente. Immettete l’energia vitale come se fosse un liquido di fuoco, oro fuso. Dovete insistere nella visualizzazione, cioè nell’attenzione prolungata di questa immagine in movimento, fino a quando sentite che l’energia sporca e tossica è stata sostituita da quella pulita e sana. Questo processo riuscirà bene se immaginerete con chiarezza, senza mai distrarvi un istante. Ad ogni inalazione assorbite intenzionalmente, come una siringa o una pompa, il torrente di fuoco vitale per comprimerlo nei tempi di pausa ed iniettarlo al sofferente.

dal capitolo “CONTROLLO DEL PENSIERO E DIREZIONE DELL’ENERGIA VITALE”

Copyright 2017 © Archeosofica, Scuola Esoterica di Alta Iniziazione.