• Home
  • La Natura del Sonno

La Natura del Sonno

Precisiamo alcuni concetti sulla natura del sonno e del sogno, perché si tratta di condizioni psico-somatiche decisive per la vita interiore erotica, animica e spirituale. Durante le ore di veglia, l’attività del corpo emozionale (strumento dell’anima) e del corpo mentale, logora di continuo l’organismo, il suo tessuto viene esaurito dal lavoro del pensiero e da quello fisiologico; il corpo eterico si sforza fedelmente di ristabilire l’armonia fra le energie dei corpi sottili.
Il fisico ricostruisce ciò che gli altri veicoli vanno demolendo. Malgrado il suo lavoro di ripristino, l’organismo perde gradatamente la forza magnetica necessaria per tenere questi corpi energetici collegati insieme, sotto l’incalzare degli impulsi e dei pensieri fino al collasso.
Il fluido vitale scarseggia sempre di più, cessa di scorrere lungo i nervi, il corpo fisico diventa sempre più astenico ed esaurito, l’io è ostacolato nelle sue funzioni ed è costretto a ritirarsi, trascinandosi il corpo emozionale senza spezzare i tenui legami con il corpo eterico e il fisico.
Così dissociato, l’uomo energetico ritirandosi lascia alle sole risorse vegetative il corpo fisico, che cede al sonno e che, al controllo degli apparecchi EEG (elettroencefalografici), risulta nello stato di veglia con emissioni di correnti elettriche da 8 a 12 cicli al secondo di frequenza mentre nel sonno passa dall’Alfa al ritmo Delta, esteso da 0,5 a 3 cicli al secondo. Anche se il corpo eterico non è tutto nel corpo fisico dormiente, la sua presenza, benché tenue, è sufficiente per consentire la vita fisica.

dal capitolo “DALLA VEGLIA NORMALE AL SONNO E AL SOGNO”

Copyright 2017 © Archeosofica, Scuola Esoterica di Alta Iniziazione.