La Volontà

Prima di correre alla conquista del Regno di Dio, prima di accingervi al dominio delle passioni che travagliano la vostra coscienza, prima di portare la parola di Cristo nel cuore degli uomini, dovete rendervi conto se possedete una volontà tanto forte da consentire di intraprendere, svolgere e condurre a conclusione il programma della vita ascetica. Se la volontà non è efficiente, tutto il resto crolla.
Primo compito è perciò il risveglio, il potenziamento, l’educazione, la ginnastica della volontà, perché la volontà possente guidata dalla Grazia, fa gli uomini giganti nelle virtù e nelle opere. Se siete privi di una tenace, incrollabile, cosciente volontà, non modellerete la vostra coscienza inferiore e superiore, e non creerete mai attorno a voi il possente fascino dell’Apostolo, ed il prestigio della persona superiore. L’educazione della volontà è dunque il primo passo indispensabile ai figli della Luce. Una volontà fiacca, inerte, debole, indecisa, non farà mai un Santo, un Iniziato ed un Adepto.
Il Maestro Gesù, in tutti i suoi insegnamenti, porta un accento particolare sulla Volontà, l’Amore e la Meditazione. Egli dà sempre un significato speciale alla volontà, questa facoltà di comando, dalla quale dipendono tutte le altre facoltà intellettive e buona parte di quelle fisiologiche.
Il Cristo puntualizza sempre l’uso della volontà, quale appetito razionale che tende a conseguire tutto ciò che l’intelletto percepisce come un bene. La volontà secondo Cristo deve servire per prendere di forza il Regno dei Cieli, perché essa è il potere esecutivo della nostra personalità, la più potente tra le forze dell’IO, in grazia della quale è possibile prefiggersi determinati scopi e determinati mezzi per raggiungerli.
Il Cristo vuole in noi una fortissima volontà informata dalla Carità; una volontà che sia la padrona assoluta di noi stessi, perché una tale volontà si fa la volontà di Dio stesso. Gli Iniziati sono uomini e donne nel pieno controllo di se stessi e dei propri atteggiamenti.
Il controllo di se medesimi rende attuabile la trasmutazione qualitativa in senso angelico del corpo eterico, astrale, mentale, dell’Ego e dei suoi principi immortali: spirito, anima ed eros. Questa trasmutazione consente di diventare Figli di Dio o Dei, o perlomeno di prendere coscienza di questo stato eccelso.

dal capitolo “L’AVVIAMENTO ALL’INIZIAZIONE
PRESUPPONE UNA VOLONTÀ PERFETTA”

Copyright 2017 © Archeosofica, Scuola Esoterica di Alta Iniziazione.