• Home
  • Regole per il guaritore e il taumaturgo

Regole per il guaritore e il taumaturgo

La preparazione archeosofica in questo campo richiama alcune regole semplici, ma fondamentali, per diventare un guaritore perfetto e anche un taumaturgo. Diamo perciò, qui di seguito, l’elenco delle esercitazioni che bisogna fare:

1°)- Svolgere un’intensa vita religiosa ordinaria e straordinaria, esercitandosi nella preghiera continua del cuore e nelle opere di carità, nonché nella meditazione giornaliera delle Sacre Scritture. Utilizzare la forza dell’Eucaristia e della vita liturgica.
2°)- Esercitarsi a sviluppare l’attenzione, concentrazione, meditazione e visualizzazione, fino a monoideare perfettamente, cioè pensare e vedere una sola idea per volta, con calma e fermezza, senza limiti di durata né distrazione alcuna. Ci si esercita visualizzando qualsiasi cosa: numeri, nomi, oggetti, persone e ciascuna parte e organo anatomico, aiutati da una cartina per studi di anatomia. Questo allenamento servirà per convogliare l’attenzione e le forze mentali sulla parte malata di un paziente.
3°)- Allenarsi negli esercizi di respirazione, per dare alla mente stabilità e intensa concentrazione.
4°)- Spingere fuori dal proprio corpo l’idea monoideata per dirigerla su una persona, un animale, una cosa. In altri termini, esercitarsi a proiettare telepaticamente l’immagine monoideata, cioè il messaggio psichico.
5°)- Esercitarsi ad assorbire e accumulare l’energia vitale nel proprio sistema nervoso e sanguigno, catturandola dall’ambiente cosmico (aria, acqua, cibi, astri, ecc.), a mezzo della respirazione purificatrice ed energizzante, ginnastica psicosomatica, rilassamento e sonno riparatore, idroterapia.
6°)- Esercitarsi nella chiaroveggenza degli organi malati e nella sensibilità paranormale tattile, per percepire le deformità dell’aura eterica che avvolge e compenetra il corpo fisico, allo scopo di correggerle con gli effluvi delle mani.
7°)- Esercitarsi a trasferire per libera scelta in un punto del proprio corpo l’energia vitale personale.
Tutte le nozioni che occorrono per portare a compimento l’allenamento indicato si trovano esposte in dettaglio nei nostri quaderni di “Archeosofia“, i quali integrano la presente dispensa dedicata espressamente all’arte del curare e guarire con la medicina mistica e l’ipnomagnetismo. Così, ad esempio, per imparare bene a concentrarsi, meditare e visualizzare, vi sono il 9° e il 38° quaderno: Guida all’astrazione, concentrazione e meditazione, e Il labirinto dei sogni e la veglia perenne.

dal capitolo “LA PREPARAZIONE DEL GUARITORE PERFETTO”

Copyright 2017 © Archeosofica, Scuola Esoterica di Alta Iniziazione.