• Home
  • La Predicazione di Gesù Cristo

La Predicazione di Gesù Cristo

Diremo per prima cosa che l’idea centrale dell’insegnamento di Gesù Cristo nei Sinottici è quella del Regno di Dio . Perciò, nell’intento di far capire e realizzare la spiritualità che vi si trova, indichiamo la natura di questo Regno, la costituzione e le condizioni per accedervi.
La predicazione di Cristo si inserisce nella tradizione dell’ebraismo con una nuova rivelazione e una nuova vita spirituale, che supera tutte le precedenti, e sorge nel momento culminante della civiltà greco-romana, mezzo millennio dopo che Confucio aveva indicato alla civiltà cinese le sue basi morali e il Buddha aveva iniziato il suo colossale movimento spirituale che dall’India si sarebbe esteso a tutto l’Estremo Oriente.
Sebbene il Cristianesimo, sin dal suo nascere, puntasse con la sua universalità verso la Persia e l’India, in meno di tre secoli la sua affermazione avvenne nel Mediterraneo. La predicazione di Gesù, abbiamo detto, si allaccia alla tradizione ebraica più pura ed esoterica (dal greco esos = riservato, più profondo, interiore) dell’Essenato Qumranico, cioè la Kabbalà (Tradizione o trasmissione dottrinale) di Noè, Abrahamo, Enoc, Mosé, Isaia, Ezechiele, Daniele, Elia, Giovanni il Battista. Ma pur collegandosi a questa corrente del misticismo ebraico, Gesù il Cristo la rinnova e la libera dai formalismi.
Sotto questo aspetto, il Messia come Uomo è un Esseno, e al tempo stesso non lo è, per il rinnovamento e la pienezza che solo Lui, Dio e Uomo, ha potuto dare.

dal capitolo “PRINCIPI DI SPIRITUALITÀ DEI SINOTTICI E DELL’EVANGELO SECONDO SAN GIOVANNI CON GLI APPORTI TEOLOGICI DI SAN PAOLO”

Copyright 2017 © Archeosofica, Scuola Esoterica di Alta Iniziazione.